Utopia

L’etimologia di utopia sembra vivamente discussa tra gli linguisti.

Utopia :

La parola deriva dal greco οὐ (“non”) e τόπος (“luogo”) e significa “non-luogo”. Nella parola, coniata da Tommaso Moro, è presente in origine un gioco di parole con l’omofono ingleseeutopia, derivato dal greco εὖ (“buono” o “bene”) e τόπος (“luogo”), che significa quindi “buon luogo”. Questo, dovuto all’identica pronuncia, in inglese, di “utopia” e “eutopia”; dà quindi origine ad un doppio significato:

  • outopia (nessun luogo);
  • eutopia (buon luogo);
  • utopia (luogo bello ed irraggiungibile).

Continua a leggere

Qui suis-je ?

Qui suis-je? : E’ sempre stata una domanda principale ed universale dell’uomo.

Ho provato a rispondere al questionario di Proust, alcune domande non ne ho risposte, ma pazienza… Fatelo anche voi se avete del tempo, secondo me è molto carino per chiunque e di qualsiasi stato mentale in cui ci si trova ;)

le domande le ho prese da qui :
http://www.marcelproust.it/proust/quest.htm

Continua a leggere

Scrivere scrivere, a che serve?

Ho sempre scritto, anche sé non sono brava.
Non mi interessava se ero brava a scrivere. Ho scritto, riscritto, cancellato e non ho più pensato a scrivere per ore, giorni, mesi, ma poi ho sempre scritto quello che mi sono sentita. Malgrado incomprensione, rifiuto, ignoramento, sentivo respirare poi da parte di chi riceve. Dei fiati loro, di quando poi li leggano. Dimensione figurata del dono, della confessione…

Continua a leggere

Ancora sull’identità

Vorrei tanto scrivere in giapponese, penso comunque mia identità sia quella giapponese, mah… Ho paura, ho paura di svelarmi forse, fino al 100%. Scrivere una storia verosimile basato ai nomi e toponimi, non mi piacerebbe, ricreare mio immagine attraverso le parole.

Eh sì, parole non fanno altro che fa sognare la gente.
Parole è potere, codice, costume, e di formalità e franchezza.

Continua a leggere

quand l’été est chaud

Il n’y a aucune raison de ne pas plonger dans la mer quand l’été est chaud et vous avez deux serviettes, un pour s’étendre sur elle et l’autre pour se sécher, mais surtout pour les cheveux, au moins pour les filles. Et c’est exactement comme n’y a pas aucune cause pour ne pas faire l’amour, peut-être la différence, c’est que nos nudité restent intime. Et faire l’amour, peut-être, inclut aussi celles imaginaire, celles d’attente… longue attente que nous font voulons. Nous nous appelons par des rêves, des mots qui n’ont pas forme de mots… Les femmes sont un peu comme la mer, paraître différents, mais c’est toujours elle. Mais ne vous laisse pas décevoir, l’homme, pourquoi vous décevez quand nous vous aimons tant?

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.